Come affrontare la lavanderia self-service

Da qualche tempo ho scoperto di avere una lavanderia self-service vicino casa e con l’arrivo del freddo ho iniziato ad apprezzarla sempre di più!

Abito in una casa piccola, abbiamo sì la lavatrice, ma d’inverno stendere la biancheria in casa non solo crea una terribile umidità (e la mia cervicale non apprezza) ma occupa un sacco di spazio per tanto tempo visto che felpe e vestiti pesanti ci mettono un bel po’ ad asciugarsi per bene.

Per questo motivo ho iniziato a frequentare la lavanderia a gettoni della mia cittadina.

Prima di andare mi organizzo per bene:
Mi vesto comoda: già le seggioline per l’attesa non saranno comodissime, vediamo di essere comodi per il resto! Maneggiare cestoni di biancheria con jeans stretti o tacchi non è proprio il massimo, quindi mettiamo da parte l’idea dell’incontro romantico da film di Hollywood e sfoderiamo le tute con scarpe da ginnastica!
Preparo i sacchetti con i vestiti da lavare: di solito cerco di dividerli già da casa per colore, ma quando non ce n’è abbastanza faccio un carico unico.
Preparo i detersivi e gli additivi: nella lavanderia che frequento io si può portare il detersivo da casa, tutta via c’è anche un distributore che vende tutto il necessario ma non è molto economico (anche se il loro ammorbidente ha un profumo assurdo, mi piace tantissimo). Nel caso debba fare un carico unico mi porto dietro i foglietti acchiappacolore così non avrò problemi di trasferimenti di colore. Altra cosa da non scordare sono i foglietti ammorbidenti per l’asciugatrice, in Italia non si usano tantissimo e ho anche fatto fatica a trovarli, ma vi assicuro che la differenza si sente!
Scarico qualche serie su Netflix, porto con me libri e riviste: dalle mie parti il free wifi non è per niente una cosa normale, non lo è nelle grandi città, figuratevi in una cittadina spersa sui colli bolognesi! Io mi scarico sempre almeno 2 ore di video oppure opto per un libro bello grosso e coinvolgente.
Metto in borsa batteria portatile, cuffie, snack e bibite: cerco sempre di partire da casa con il cellulare carico, ma visto che “non si sa mai” porto con me la batteria così nel caso sono coperta. Le cuffie le metto sempre anche se non ascolto nulla, visto che il rumore delle macchine in funzione dopo un po’ può essere fastidioso. Per quanto riguarda bibite e snack di solito prediligo frutta secca o fresca con the o tisane, ma lì dipende da voi, ricordate che siete comunque in un posto pubblico e chiuso e gli odori troppo forti potrebbero infastidire gli altri avventori.

Questa è la mia preparazione per la giornata del lavaggio, una volta arrivata lì butto tutto in lavatrice (solitamente la 14 o 18 kg) e a quel punto ho circa un’ora di attesa per il lavaggio, poi passa tutto in asciugatrice dove passeranno un’altra oretta (ma la durata in questo caso la scelgo io, 1 gettone equivale a 8 o 9 minuti in base alla capienza).

Ricordatevi:
Controllate le dosi di detersivo ed ammorbidente: il misurino che usate a casa sarà troppo poco per carichi da 14-18kg, leggete bene l’etichetta del prodotto che state usando per sapere il dosaggio corretto.
Leggete ATTENTAMENTE le indicazioni per l’utilizzo delle macchine: sembra scontato ma non lo è, ho visto gente sclerare davanti a lavatrici che non partivano solo perchè non avevano selezionato il programma.

Costo totale? Tra lavaggio e asciugatura sono sui 12-15€ per 18kg di biancheria.

Un ulteriore consiglio che vi do è di piegare subito i vestiti non appena li tirate fuori dall’asciugatrice, in questo modo avranno meno pieghe ostinate (bye bye ferro da stiro) e appena arriverete a casa potrete sistemarli al loro posto.

E voi andate mai alla lavanderia a gettoni? Avete qualche astuzia per sfruttarla al meglio?



Annunci

2 pensieri su “Come affrontare la lavanderia self-service

  1. bloggomoda ha detto:

    Buon pm di vigilia epifania, sono d’accordo con Vitaincasa sul fatto che non mi servo da lavanderie self service, ma ci sono delle situazioni tipo piumoni .. ingombranti che .. inevitabilmente mi ci portano!
    CMQ consigli molto utili, grazie!

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.