Recensione di “Piccoli Ballerini”

Su Netflix è approdato tra le novità di febbraio anche il reality “Piccoli Ballerini”, che ci porta dietro le quinte della Zig Zag Dance Factory di Wolverhampton (UK).

Il titolo originale della serie è “Baby Ballroom” ed è stata trasmessa per la prima volta in Inghilterra ad aprile 2017 su Channel 5.

Mia + Andrei 6.jpg

Seguiti dai maestri Warren Bullock e Jane Phillips, questi giovani ballerini ci introducono nella loro quotidianità fatta di numerose ore di studio (scolastico ed in sala da ballo), weekend di passati in gara, litigi tra partner e confronti con genitori più o meno esperti del settore che cercano di aiutarli a raggiungere i migliori risultati possibili nelle competizioni.

Non vi dirò molto altro per non rovinarvi la visione di questa piccola perla di sole 8 puntate, ma la mia coppia preferita è quella delle due ragazzine Grace e Olivia che gareggiano come coppia femminile di standard e latini (cosa poco vista da noi, siamo più abituati a duo).
Le due ragazzine hanno le idee ben chiare: Meglio ballare in una coppia tutta al femminile, i maschi potrebbero lasciarti da un momento all’altro! (Hanno pienamente ragione, dalle mie parti ne sappiamo qualcosa 😂). Come accompagnatrici in gara hanno le madri, per le quali il mondo della danza è quasi totalmente sconosciuto. Loro come molti genitori, si sorbiscono ore di qualcosa che probabilmente non gli interessa, non capiranno mai e nonostante ciò sono e saranno lì ogni volta per sostenere le loro figlie. Adorabili.

a47b53ad8137ad4665d0e89eafbf7362b247c04b

Ma devo essere sincera, c’è anche una coppia che non sopporto proprio ed è quella di Max ed Olivia (non quella di prima, un’altra, da quelle parti evidentemente non hanno molta fantasia sui nomi visto che ci sono anche due Mia) e vi basterà vedere la prima puntata della serie per capire perchè.

2266fd2566a4fa9d81ccecfc00a6271168742f09

Menzione speciale per la delicata Savannah, unica figlia dei due proprietari della scuola che non ha minimo interesse nel ballo, sogna di diventare astronauta ed si vede nelle interviste a tre con le sue gemelle che alla fine è un po’ l’alieno di casa. I feel you Savannah, I feel you!

302x170

Penso sia abbastanza palese chi delle tre è Savannah.

Verdetto Finale: Da vedere assolutamente se amate il mondo del ballo e della danza in generale!

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.